LA SESTA PROVINCIA PUGLIESE - SUPPLEMENTO DI INFORMAZIONE ON-LINE DELLA RIVISTA ASSODOLAB - ISSN 2280-3874

Ecco i test per gli Addetti antincendio.

www.addettiantincendio.net

SCUOLA..:: La formazione del personale della Scuola continua in questo nuovo anno scolastico con l'Assodolab... www.assodolab.it
Preparati per gli esami del patentino on-line, gratuitamente. www.quizpatentino.net

 

 

 

Falstaff di G. Verdi: Conosciamo e analizziamo il ruolo del Soprano.

009..::.06.04.2013

 

Nella foto, la soprano, Luciana Distante.

Proseguiamo questo «percorso musicale» a cura di Luciana Distante, soprano. E' una iniziativa dell'Assodolab riservata a coloro che amano la "buona musica" e gli "autori del passato" che ci accompagnerà per tutto l'anno 2013 su queste pagine web del nostro Supplemento di informazione on-line www.lasestaprovinciapugliese.it

La prossima uscita sarà il prossimo sabato.

La Redazione

Prof. Agostino Del Buono

 

 

Regione Puglia, LECCE..:: Falstaff è l'ultima opera di Giuseppe Verdi. Il libretto di Arrigo Boito è tratto da Le allegre comari di Windsor di Shakespeare, ma alcuni passi furono ricavati da Enrico IV, il dramma storico nel quale per la prima volta era apparsa la figura di Sir John Falstaff. La prima rappresentazione ebbe luogo a Milano nell'ambito della stagione di Carnevale e Quaresima del Teatro alla Scala, il 9 febbraio 1893, con la direzione di Edoardo Mascheroni. Successivamente ha aperto le stagioni operistiche del Teatro alla Scala nel 1921, 1936, 1980.
L'opera è ambientata all'inizio del XV secolo e ciascuno dei tre atti si compone di due quadri.
Il primo si apre con l'anziano e corpulento Sir John Falstaff, alloggiato con i servi Bardolfo e Pistola presso l'Osteria della Giarrettiera, che progetta di conquistare due belle e ricche dame: Alice Ford e Meg Page. A questo scopo invia alle due comari altrettante lettere d'amore perfettamente identiche. La circostanza scatena lo sdegno e l'ilarità di Alice e Meg che, insieme alla comare Quickly e a Nannetta (la figlia di Alice, innamorata del giovane Fenton, ma promessa dal padre al pedante Dottor Cajus), progettano una burla ai danni dell'impudente cavaliere, tale da togliergli la voglia di atteggiarsi ad ardente seduttore.
Dal canto loro, Mastro Ford e il Dottor Cajus, informati dai servi di Falstaff delle intenzioni del padrone, si preparano a contrastarlo ideando a loro volta uno scherzo all'insaputa delle donne.
Nel secondo atto, Mrs. Quickly reca a Falstaff un messaggio di Alice, la donna ha ricevuto la lettera e lo attende a casa «dalle due alle tre», l'ora nella quale il marito è assente. Partita Quickly si presenta Ford, sotto il falso nome di signor Fontana, supplicando Falstaff di ricorrere alle sue rinomate arti amatorie per conquistare Alice, affinché la bella, perduta la sua virtù, decida finalmente di concedersi anche a lui. Falstaff naturalmente accetta, sedotto anche dall'offerta di una ricca borsa, e confida al falso signor Fontana che fra mezzora, non appena «quel tanghero di suo marito» sarà uscito di casa, Alice cadrà fra le sue braccia. Quindi va a vestirsi e a imbellettarsi per l'appuntamento galante. Il gelosissimo Ford prima si dispera, poi decide di irrompere in casa propria con i suoi uomini per sorprendere gli adulteri. Ma le donne fanno in tempo a nascondere Falstaff, recatosi pimpante all'appuntamento amoroso, dentro la cesta del bucato. Al suo posto, dietro un paravento, Ford scopre la figlia Nannetta, intenta a scambiare tenerezze con Fenton. Infine Falstaff viene gettato nel fossato sottostante tra le risa di tutti i presenti.
Nel terzo atto, Alice rivela al marito la verità e tutti – uomini e donne – si coalizzano per giocare a Falstaff l'ultima spettacolare burla: la comare Quickly lo convince a recarsi ad un secondo appuntamento con Alice e Meg, a mezzanotte, nel parco, travestito da Cacciatore Nero. Tutti si travestono da fate e folletti; nella divisione dei ruoli, a Nannetta tocca la splendida Regina delle fate ed il padre intende approfittare della confusione per sposare la figlia con il vecchio Dr. Cajus; mentre spiega il suo piano al dottore, indicando anche il travestimento che dovrà usare, viene udito per caso da Mrs. Quickly, che immediatamente avverte la giovane. L'incontro galante si trasforma in «tregenda»: mascherati da creature fantastiche, tutti gli abitanti di Windsor circondano il panciuto seduttore, mentre una schiera di folletti (i bambini di Windsor) lo tormenta e lo costringe a confessare i suoi peccati. Finalmente Falstaff riconosce il servo Bardolfo e comprende di essere stato, una volta ancora, burlato. Intanto Ford sposa quella che crede sua figlia Nannetta con il Dr. Cajus ma, tolto il velo si scopre che è invece Bardolfo.
L'opera così finisce in allegria: Ford si rassegna, acconsente al matrimonio di Nannetta e Fenton e invita tutti a cena; e Falstaff – ritrovata l'antica baldanza – detta la morale della storia: «Tutto nel mondo è burla.»

Giuseppe Verdi compose quest'opera alla soglia degli ottanta anni, eppure è sorprendente vedere quanto innovativo ed anticonvenzionale sia risultato questo ultimo lavoro operistico.
Falstaff rappresenta un genere nuovo: "la commedia musicale umoristica, come l'Otello rappresentava la tragedia musicale italiana in opposizione al dramma tedesco di Wagner. Queste le mete supreme cui giunge, dopo oltre cinquant'anni di lavoro indefesso, di tenace volontà, di stupenda progressività, l'arte operistica di Giuseppe Verdi" .
Il sistema seguito dal compositore per musicare l'opera è il logico proseguimento della via che egli stesso aveva aperto tra le forme convenzionali del melodramma ottocentesco, verso un realismo espressivo sempre più evidente e forte. Falstaff è il momento di approdo trionfante in questo lungo processo di costruzione. L'aderenza tra dramma e musica è infatti totale, e nessun elemento prevale sull'altro. Per Verdi, il dramma è il mezzo e la creazione della musica il fine. Questo parallelismo è raggiunto attraverso un uso sapiente e calcolato, ed oramai quasi assoluto, del recitativo musicale che nasce dal nucleo spirituale delle parole, dei personaggi e delle situazioni, mentre l'orchestra a sua volta incide e scolpisce questi effetti. In ogni caso, la voce umana predomina su tutto e la melodia vocale non indietreggia di fronte all'orchestra. La linea melodica maggiore è costruita da infiniti e vari frammenti melodici che, passando da una voce all'altra e collegati attraverso un uso cesellatore della strumentazione, si compongono in unità.
Anche i classici duetti sono stati rivoluzionati, si tratta infatti, oramai, di conversazioni. Il processo di utilizzo sempre maggiore del recitativo iniziato con la "trilogia popolare" è qui portato alla perfezione. Se usiamo il termine "duetto" è solo per la consuetudine che permette di indicare in tale modo una scena a due.
È quanto avviene nel duetto tra Falstaff ed Alice, la voce sopranile dell'opera.
Il personaggio di Alice primeggia sulle altre donne presenti e, per la parte, Verdi desiderò una voce bella e molto agile, ma soprattutto un'attrice ed una donna energica e irriverente. Le sue frasi lusingatrici, femminili ed aggraziate, colorite di finta modestia, sboccano in un capolavoro di fine ipocrisia nella strofetta "Ogni più bel gioiello mi nuoce", in grado di ingannare anche l'uomo più astuto.
La prima interprete di Alice fu la Zilli.
 

 

Luciana Distante

 

 

 

 

 

 

 

Richiedi un preventivo gratuito per il tuo impianto solare fotovoltaico e termico...
SISTEMA SOLARE Srl..:: Sistema Solare Srl si occupa di progettazione, fornitura, installazione, manutenzione di impianti solari fotovoltaici e termici, mini eolico e consulenza nel campo del risparmio energetico.

 

 

Per informazioni e preventivi gratuiti puoi telefonare al numero: 0884.585602 oppure inviare una e-mail a: info@sistemasolaresrl.it e verrete contattati entro 48 ore. 

Vuoi prepararti per il Brevetto di volo?

 

Bene, da oggi lo puoi fare con i test predisposti sul sito www.quizbrevettidivolo.it  

Visita il sito!
Piccoli produttori al femminile...
OLIO DI OLIVA..:: Molte sono le grandi aziende di olio di oliva che resiedono in Puglia, molte sono anche i piccoli produttori... Oggi  presentiamo una piccola realtà aziendale agricola Del Buono Nicolina.

 

 

Preparati per l'esame teorico della Carta di Qualificazione del Conducente.

 

Sul sito www.quizcqc.com puoi prepararti all'esame teorico gratuitamente.

 

Contatore visite

 

 

 

 

www.lasestaprovinciapugliese.it - Supplemento di informazione on-line della rivista Assodolab

Registrata al Tribunale di Foggia al n. 16/2000 - Privacy e Cookies Policy

Editrice: ASSODOLAB - P. IVA 03039870716 - Direttore responsabile: Arcangelo Renzulli